Le piccole aziende guidano la crescita economica

In Italia, le aziende a carattere familiare, attualmente, rappresentano il motore dell’economia del paese, accogliendo un numero sempre crescente di lavoratori.

Queste aziende nonostante le ridotte dimensioni, riescono a raggiungere guadagni sempre maggiori, soprattutto rispetto ad altre imprese più strutturate e gestite diversamente. Non si tratta, dunque, solo di tradizione, ma a quanto pare di un modello vincente che va crescendo, soprattutto nelle grandi città come Roma e Milano. Luoghi in cui circa il 57% delle realtà imprenditoriali è di piccole-medie dimensioni e sta conoscendo uno sviluppo imprevisto, dimostrando una straordinaria capacità di adattarsi e superare le difficoltà grazie all’uso di fonti di finanziamento diversificate.

Alcuni dei pregi maggiormente riscontrati in queste aziende riguardano la resilienza in un periodo storico ricco di incertezze e di scossoni, il numero dei dipendenti in costante aumento e le dinamiche di sviluppo singolari; in particolare dopo la pandemia le piccole e medie aziende nate in settori come quello dei servizi di informazione e comunicazione, nell’amministrazione pubblica e nella sanità e assistenza sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello