La sicurezza di soggetti terzi in un ambiente di lavoro

Le norme sulla sicurezza finalizzate alla prevenzione degli infortuni sul lavoro, non riguardano solamente i lavoratori impiegati all’interno dell’ambiente lavorativo, ma servono a tutelare anche soggetti terzi che si trovino temporaneamente in quel luogo.

Qualora si verificassero incidenti in cui siano coinvolte persone esterne, anche non vincolate da rapporti di dipendenza nei confronti del titolare dell’attività, aventi come conseguenze lesioni o infortuni mortali, la responsabilità sarebbe in carico all’imprenditore per violazione delle norme di sicurezza o mancata ottemperanza alle disposizioni di legge.

Nello specifico, nel caso di più imprese operanti nello stesso cantiere, si devono considerare e far applicare le norme sulla sicurezza affinché tutti i soggetti che si trovino, per ragioni diverse, in quell’ambiente di lavoro siano salvaguardati attraverso l’adozione di misure preventive. Ogni azione va programmata, tenendo in considerazione tutti i fattori di influenza e le possibili ripercussioni su tutto il personale presente in quell’area in cui si vengono svolte le attività lavorative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello