Sicurezza sul lavoro: Serve un cambiamento culturale

L’elevato numero di infortuni sul lavoro nel nostro paese rivela la mancanza di una cultura della sicurezza, indispensabile per tutelare la salute dei lavoratori.  Per diffondere maggior consapevolezza riguardo l’importanza della prevenzione è necessario andare oltre l’obbligo normativo e promuovere un cambiamento culturale su cui improntare una progressiva rivoluzione nella gestione della sicurezza.

Per condurre un’azione efficace occorre porre al centro la persona con tutte le sue problematiche e necessità e, parallelamente, curare formazione e informazione, strumenti fondamentali per il raggiungimento dell’obiettivo. Tutti gli attori dello scenario lavorativo dovranno essere coinvolti in tale processo per poter ottenere risultati concreti.

L’Inail affianca da sempre le aziende nel contrasto al fenomeno infortunistico attraverso bandi per lo stanziamento di fondi, secondo le disposizioni del Pnrr che prevede programmi di formazione mirati.
Tra le principali finalità dell’Istituto, inoltre, rientrano l’erogazione di indennità per gli infortuni e il miglioramento della copertura assicurativa.

Un’attenzione particolare verrà riservata al settore dei Traporti, in cui i fattori di rischio appaiono maggiori rispetto ad altri campi e pertanto ci sarà bisogno di intervenire tempestivamente attraverso azioni preventive, momenti formativi e una comunicazione efficace.

La salute dei lavoratori passa attraverso le buone pratiche di sicurezza, ma senza una cultura di base sarà impossibile fare grandi passi avanti. Per questo motivo è importante parlarne mediante momenti di formazione e confronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello